Aiuto all’infanzia Versilia

Vivere e crescere insieme 
         in armonia ...
 
 

Il Centro “Aiuto Infanzia Versilia (AIVe)”  opera in campo psicologico e riabilitativo  ed è nato per offrire interventi di prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione ai bambini e agli adolescenti in difficoltà e alle famiglie che soffrono di varie forme di disagio psicologico e sociale.

All’interno del Centro, professionisti di diverse discipline (medico psicoterapeuta, psicologo, logopedista, mediatore familiare) mettono a disposizione le loro competenze lavorando in modo integrato, per garantire interventi efficaci e calibrati sulle specifiche situazioni e richieste di aiuto, con l’obiettivo prioritario di proteggere e prendersi cura dell’infanzia, periodo di inestimabile importanza per un sano sviluppo psichico dell’essere umano.

Anche qui in Versilia, dove è situato il Centro, le forme di disagio possono assumere molteplici aspetti.

Accade che la richiesta di aiuto riguardi il bambino che può presentare disturbi del comportamento, problematiche emotive, cognitive, difficoltà scolastiche e di socializzazione, disturbi alimentari e del sonno, ansia, enuresi, iperattività e molti altri sintomi o problemi che ostacolano il suo sviluppo.

In molte famiglie è l’adolescenza dei figli a scatenare situazioni di malessere, crisi familiare, conflittualità. L’adolescente è per definizione un soggetto “in crisi”, alle prese con cambiamenti fisici e psichici enormi che lo conducono dalla condizione di bambino fino a quella di adulto. E’ l’età dell’instabilità emotiva, dei comportamenti contraddittori e impulsivi, dell’inizio della vita sentimentale e sessuale, del confronto con i pari, del difficile raggiungimento di una maggiore autonomia. In questo faticoso percorso verso la definizione di una propria identità, molti adolescenti possono presentare malesseri eccessivi, sintomi come ansia, panico, depressione o abuso di alcol e droga, possono sviluppare comportamenti devianti, mettendo a rischio se stessi e gli altri.

Nelle famiglie anche gli adulti possono trovarsi a vivere un disagio psicologico e spesso purtroppo le difficoltà e le patologie dei grandi hanno conseguenze negative sui piccoli e sulla loro crescita. Non sempre i genitori riescono a proteggere l’infanzia dei loro bambini e a garantirne la serenità. Sintomi quali ansia, depressione, insonnia, disturbi dell’alimentazione, attacchi di panico, fobie e ossessioni, ipocondria, sono purtroppo frequenti espressioni di sofferenza degli adulti che condizionano negativamente la vita del singolo, ma anche della famiglia intera. 

La coppia ha talvolta bisogno di aiuto nella delicata fase che prelude alla nascita di un figlio. Anche quando il desiderio di un figlio è condiviso, si possono creare difficoltà relazionali nella coppia, già prima della sua nascita o nei primi mesi di vita del bambino.  Non si diventa genitori solo perché capaci di procreare, ma occorre entrare in una dimensione diversa che definiamo “genitorialità”. I nuovi genitori devono  lasciare che la propria vita si trasformi e che si trasformi anche il rapporto tra loro. Ma quando non riescono a farlo, allora può scoppiare una crisi anche solo per il pianto del neonato o per la sua difficoltà a dormire la notte.

Le neo mamme sono quelle che si sentono più schiacciate e spaventate  dalle responsabilità dell’accudimento del bambino, perché ancora inserite nello schema tradizionale della famiglia che prevede il padre come soggetto che lavora, e la madre, che lavori o no, come addetta a prendersi cura della famiglia.  Questi schemi sono ancora molto radicati anche in Versilia, pur essendo una zona abitata da una popolazione culturalmente e socialmente evoluta.

Le difficoltà emotive della futura mamma possono iniziare già durante i mesi dell’attesa, o manifestarsi nel periodo dopo il parto con sintomi depressivi, o ansiosi, in parte dovuti anche ai cambiamenti ormonali del periodo, ma soprattutto causati da insicurezza, insufficiente sostegno da parte del partner, e talvolta lontananza fisica e emotiva dalla propria famiglia d’origine. 

Non possiamo inoltre tralasciare i problemi legati a rapporti di coppia conflittuali o carichi di incomprensione e sofferenza, alla difficile scelta di una separazione coniugale che spezza la relazione sentimentale, ma, in presenza di figli, spezza anche la famiglia e comporta lo sforzo di trovare nuovi equilibri cercando di continuare a svolgere al meglio il proprio compito di genitori. 

Infine non dimentichiamo le difficoltà vissute dalle famiglie monoparentali in cui un solo genitore si occupa di far crescere i figli,  e  dalle famiglie allargate e ricostituite, in cui i ruoli e le relazioni sono complessi e richiedono particolare attenzione per garantire loro una crescita serena.

Nel Centro “Aiuto Infanzia Versilia” ci occupiamo di tutte queste forme di disagio e anche di altre, con interventi finalizzati alla definizione (diagnosi) del problema ed alle possibili  soluzioni. Il nostro presupposto teorico e la nostra esperienza professionale ci portano a ritenere che la tutela dell’infanzia come periodo fondamentale della vita, sia imprescindibile dalla promozione del benessere della famiglia in cui il bambino cresce. L’aiuto ai genitori e al bambino si interfacciano in ogni intervento di prevenzione e di terapia che pone al centro la relazione tra le persone. Gli strumenti che usiamo sono di tipo psicologico, psicoterapeutico o riabilitativo a seconda del problema, e i percorsi diagnostici e terapeutici possono riguardare il singolo, la coppia o la famiglia.

In ogni caso, accoglienza, professionalità e costante collaborazione tra noi professioniste, sono le condizioni di base  di cui possono usufruire  in Versilia coloro che hanno bisogno di aiuto e si rivolgono a noi per una consulenza o per un percorso terapeutico o riabilitativo.

Il nostro staff è attualmente composto da:


    Un medico specialista in Neurologia, psicoanalista e psicoterapeuta infantile

    Una psicologa, psicoterapeuta di coppia ed esperta nel trattamento dei disturbi di apprendimento del bambino

    Una logopedista e due psicomotriciste.

    Una nutrizionista


Il Centro AIVe si avvale della collaborazione di un mediatore familiare e di un avvocato per le problematiche legate alla separazione coniugale e alla cogenitorialità e si relaziona con la Scuola per una sinergia di interventi a favore dei bambini e degli adolescenti.

Chi si rivolge al Centro “Aiuto Infanzia Versilia” si relaziona con persone spontanee, amichevoli e accoglienti, che garantiscono competenza e preparazione professionale in un ambiente piacevole e confortevole a misura sia di adulti che di bambini.


Benvenuti sul sito di aiuto all’infanzia in Versilia

 
Codice per accettazione cookie - Inizio -->